1. Dopo la super cenetta di ieri sera, oggi mi son sentita inspirata!

    …E ho deciso di preparare un pranzetto speciale per mia madre!

    Polpo profumato al ginepro su crema di patate e finocchi alle erbe aromatiche.

    INGREDIENTI:

    Per la crema:

    2 patate

    2 finocchi

    1 scalogno

    salvia

    rosmarino

    timo

    prezzemolo

    bacche di ginepro

    sale

    pepe

    noce moscata

    olio evo

    mandorle

    Per il polpo:

    1 polpo

    bacche di ginepro

    la scorza di un limone

    salvia

    timo

    rosmarino

    prezzemolo

    capperi

    peperoncino

    PREPARAZIONE:

    Per la crema:

    Far rosolare lo scalogno in una pentola antiaderente, pulire le patate ed i finocchi, tagliarli a fettine sottili e aggiungerli allo scalogno insieme alle erbe aromatiche, il sale ed il pepe.

    Lasciar insaporire le verdure per circa 5 minuti e aggiungere un bicchiere d’acqua.

    Coprire con un coperchio e lasciar cuocere per circa 15 minuti.

    Frullare il tutto con il frullatore ad immersione aggiungendo un cucchiaio d’olio a filo.

    Per il polpo:

    Lessare semplicemente il polpo per circa un’ora in un brodo profumato con bacche di ginepro, la scorza di un limone, salvia, timo, rosmarino e prezzemolo.

    Una volta pronto, spellarlo e condirlo con capperi, olio, sale e prezzemolo.

    Una volta pronti i due ingredienti principali, adagiare il polpo sulla crema di patate e finocchi, spolverare il tutto con le mandorle tritate, del prezzemolo fresco, un pizzico di peperoncino e un giro d’olio.

    Buon appe!

     

  2. È sempre un piacere!

    Io osteria personale
    http://www.io-osteriapersonale.it/index.html

     

  3. Dopo un mesetto di pausa con dolci e dolcetti… Sto iniziando piaaano piaano a recuperare!!

    Torta di ricotta e pesche

    Ingredienti:

    Porto bianco 20 ml
    Ricotta fresca 200 ml
    Vanillina 1 bustina
    farina 90 gr
    Pesche gialle e bianche 500 gr
    Sale 1 pizzico
    Zucchero 100 gr
    Uova grandi 3
    More fresche
    Noci

    Per imburrare:
    Burro 10 gr
    Zucchero 30 gr


    Preparazione

    Per preparare la torta alle pesche iniziate a riscaldare il forno a 180 gradi. Lavate le pesche, tagliatele a metà o in quarti, togliete il nocciolo e sbucciatele . Tagliate le pesche a fettine non troppo sottili .

    Sbattete in una ciotola, con l’aiuto di uno sbattitore elettrico, le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso che raggiunga il doppio del volume iniziale. Unite la vanillina e la farina con un setaccio e incorporatele al composto con un cucchiaio di legno. A questo punto aggiungete la ricotta mescolando con delicatezza e il porto.

    In ultimo aggiungete un pizzico di sale e mascolate per l’ultima volta. Imburrate una tortiera, dai bordi bassi e del diametro di 26 cm, e cospargetela con 30 gr di zucchero così da evitare che la torta si attacchi.

    Disponete le pesche sul fondo della pirofila a raggiera o come preferite, creando anche più strati sovrapposti. Quando avrete terminato le pesche, versate nella tortiera delicatamente il composto fino a ricoprire tutte le pesche tranne quelle più in superficie . Guarnite con le more e le noci spezzettate.
    Infornate per un’ora fino a che la torta non sarà ben dorata. Trascorso il tempo di cottura, sformate la torta alle pesche e spolverizzatela con lo zucchero a velo.

    Bon appe!

     

  4. Post punk is back!!

    La cosa più desiderata in assoluto dopo 2 settimane e mezzo in Nepal… La pasta fredda!!

    Pasta fredda con pesto di zucchine, basilico e pistacchi con pomodorini, olive nere e capperi.

    Ingredienti:
    5 zucchine
    Un bel mazzo di basilico fresco
    125 gr di pistacchi
    2 vaschette di pomodorini
    Un barattolo d’olive nere denocciolate
    Capperini sott’olio
    Peperoncino
    Olio
    Sale
    Pepe
    500 gr di rigatoni

    Far bollire le zucchine nell’acqua di cottura della pasta, scolarle e frullarle col minipimer insieme ad un cucchiaio o due d’acqua di cottura, il basilico, i pistacchi ed un paio di cucchiai d’olio.

    Tagliare a pezzettini i pomodori , aggiungere le olive, i capperi, sale olio ed il peperoncino.

    Scolare la pasta e condirla con il pesto ed il resto degli ingredienti.

    Aggiungere qualche foglia di basilico, peperoncino e un filo d’olio.

    Bon appe!!

     

  5. Co.So.

    Una vera Chicca.

    Giro di shot: intervista con Massimo d’Addezio

    Ecco un breve botta e risposta con Massimo d’Addezio di Co.So, locale sicuramente da registrare nella top 5 della miscelazione romana. Insieme alle risposte di Massimo, trovate anche un elenco dei cocktail più particolari qui serviti, con tanto di lista degli ingredienti

    Iniziamo con le presentazioni: chi siete?

    I due soci fondatori siamo io e Valerio Albrizio. Siamo coadiuvati al banco dalla wonder woman Giorgia Crea

    Che drink consigliereste a chi viene per la prima volta al Co.So?

    Dipende dai gusti ovviamente, ma un cocktail che mette daccordo un pò tutte le boccucce di rosa è sicuramente il gin tonic, personalizzabile ad infinitum, un po’ come il Martini Cocktail

    Il cocktail che preferite bere?

    Per Giorgia non c’è cocktail migliore del Manhattan, per Valerio il suo Martinez e a me piace l’Hemingway Papa Daiquiri

    Un luogo che consigliereste per appassionarsi definitivamente al mondo della miscelazione?

    Al momento uno dei posti migliori ‘universalmente riconosciuti’ per capire cos’è il bere miscelato è il Jerry Thomas di Roma, dove veramente si respira la storia del cocktail

    Quando non lavorate dove vi piace bere a Roma?

    Ci piace andare a trovar conforto da Patrick Pistolesi al Barnum o al Gin Corner o da Valeria Bassetti da Baccano. E ovviamente al Jerry

    I Cocktail di Co.So.

    Candy Crush: vodka infusa al bubble gum, Elderflower Cordial, succo fresco di limone, sciroppo di zucchero. Servito in coppa senza ghiaccio, ben freddo

    Craig’s Monk: Frangelico, succo fresco di lime, croccante di nocciola. Servito in bicchiere old fashioned, con ghiaccio

    Cosinha: cachaca, lime (pestato e macerato con zucchero bianco di canna e cachaca per 1 giorno), zucchero demerara. Praticamente la caipirinha di Co.So.

    Molitus Mojitero: viene servita, direttamente a tavola nel suo vaso di conservazione, la pianta del mojito, proveniente dal suo paese d’origine e sapientemente innaffiata da rum e concimata con dello zucchero di canna bianco, zucchero mascovado, liquirizia, e conservata grazie all’azione del solo succo del lime e irrigata grazie all’azione di acqua cristallizzata mediante l’utilizzo di macchine raffreddanti.Praticamente un mojito con due differenti tipi di zucchero e la liquirizia che si abbina bene con la menta

    Carbonara Sour: acquetta di pancetta (ovvero fat washed vodka), uovo, pepe nero macinato grosso. Coadiuvanti di preparazione: succo fresco di limone, sciroppo di zucchero. Praticamente un vodka sour

    Red Skorpion: Angostura 1919 Dark Rum, passata di pomodori verrigni, Chuck Norris (bitter di 15 differenti tipi di peperoncini molto molto piccanti), sale di Maldon, succo fresco di lime. Viene messo a disposizione un salvavita

    Twisco Pisco: pisco, succo fresco di limone, sciroppo di zucchero al Tè Lapsang Souchong, bianco d’uovo pastorizzato. Servito in un bicchiere con stelo corto ben freddo, senza ghiaccio. Praticamente un Pisco Sour

    Tom Collins: Old Tom Gin, succo fresco di lime, succo fresco di arancia, sciroppo di cannella, acqua di soda. Praticamente un Tom Collins

    Manhottan: bourboun whiskey, vino rosso della casa aromatizzato e fortificato (assomiglia al vermouth), Peychaud Bitter. Servito in un bicchiere old fashioned, con cubetti di ghiaccio al Tè Bancha al gelsomino. Praticamente un Manhattan

    Lolita: tequila 100% agave, Citronge (liquore all’arancia), succo fresco di lime, purea di passion fruit, passion fruit fresco, bitter al peperoncino

    Nove il Bove, Fa Rima E C’è, Stacce: vodka, consommé di manzo, Worcestershire Sauce, succo fresco di lime, salsa di rafano, pepe di Sichuan, sale di Maldon. Servito in un old fashoned glass con ghiaccio. Praticamente il Bull Shot

    Zot: Maker’s Mark Kentucky Straight Bourbon Whisky, zucchero mascobado insaporito alle fave di Tonka, gocce di Co.So.Bitter, gocce di Peychaud Bitter, arancia candita all’assenzio. Servito in un old fashoned glass con ghiaccio- Praticamente un sazerac, ma con il ghiaccio

    iTini: mezcal, Pernod, sciroppo di mandorle, succo di mela biologico, orange bitter, menta in foglie
    Servito in una coppa martini senza ghiaccio. Praticamente un cocktail nuovo

    Rosso Antico: Metodo classico, Rosso Antico, Campari Bitter, Mandarin Napoleon. Servito in coppa Asti senza ghiaccio. Praticamente una specie di Champagne Cocktail

    Errata Corrige: Campari Bitter, vino rosso della casa, Gin London Dry, St. Germain, Metodo Classico. Servito in un grande bicchiere a vino rosso con ghiaccio. Come se fosse uno spritz

    The Loving Cup: dark rum, apricot brandy, Co.So.Bitter, Tè Earl Gray, sciroppo di acero. Servito in tazza di vetro con due cubetti di ghiaccio. Come se fosse un tea punch

    Vacche Rosse: vodka, riduzione di marsala, gelato di Parmigiano. Servito in coppa martini senza ghiaccio

    Cristal Ball: vodka, Samaroli Jamaica Rum ’93, twist di pompelmo rosa. Servito nella Martini Chiller Cup senza ghiaccio. Praticamente un Fiocco di Neve

    IL Martinez di Co.So.: Beefeater Gin, vino rosso della casa aromatizzato e fortificato (assomiglia al vermouth), maraschino infuso alle mandorle, Co.So.Bitter. Servito in coppa Asti senza ghiaccio. Come se fosse il Martinez

    Pigneto Colada: rum speziato, cranberry juice, succo fresco di lime, polpa di ananas

    source: http://www.zero.eu/bere/barman/intervista-con-massimo-daddezio/

     

  6. Pranzettini colorati per combattere i cieli grigi.

    Crostone di pane di mais con pesto di carote, ricotta, mandorle, zenzero e basilico.

    Ingredienti:
    5 carote
    3 cucchiai di ricotta fresca
    2 cucchiai di mandorle
    3 cucchiai d’olio
    Zenzero fresco
    Sale
    Pepe
    Basilico fresco

    Preparazione:
    Tagliare le carote a cubettini e metterle nel mixer con il resto degli ingredienti, frullare il tutto e servire su un crostone di pane di mais tostato.

    Condire con sale, olio e qualche verdurina fresca.

    Bon appe!

     

  7. Bonooooooo.

    Tortino di cous cous con calamari, zucchine, carote e fiori di zucca allo zenzero e basilico.

    Ingredienti
    2 calamari freschi
    2 zucchine col fiore
    2 carote
    1 spicchio d’aglio
    Basilico fresco
    Zenzero fresco
    Sale
    Pepe
    Vino bianco
    Pan grattato integrale
    100 gr di cous cous

    Preparazione:
    Pulire i calamari e tagliarli ad anelli,
    Tagliare le verdure a bastoncini e farle rosolare in padella con l’aglio (in camicia!) , lo zenzero grattugiato e i calamari.

    Aggiungere qualche foglia di basilico e un cucchiaio di pan grattato.

    Salare e far cuocere per circa 5 minuti.

    Sfumare con un goccio di vino bianco e cuocere a fuoco vivace per altri 5 minuti.

    Preparare a parte il cous cous.

    Con l’ausilio di un coppapasta, comporre il tortino.

    Formare la base col cous cous, ricoprire con delle belle foglie di basilico e aggiungere infine i calamari e le verdure.

    Condire con un filo d’olio e guarnire col basilico.

    Bon appe!!

     

  8. …perfetti per colazione e velocissimi da fare!

    Muffin ricotta e mirtilli

    INGREDIENTI:
    250 gr ricotta dolce di mucca
    150 gr zucchero
    250 gr farina
    2 cucchiai di latte
    due cucchiai di olio d’oliva
    scorzetta di limone
    un cucchiaino di lievito per dolci
    2 uova
    1 vaschetta di mirtilli

    PREPARAZIONE:
    Mescolare gli ingredienti secchi (zucchero farina lievito).
    Mescolare a parte uova olio ,ricotta, latte e aggiungerli al resto degl’ingredienti.
    Scaldare in un pentolino i mirtilli con un cucchiaio di zucchero, farli freddare un paio di minuti e unirli al composto.
    Imburrare ed infarinare i pirottini da muffin, riempirli per tre quarti, far cuocere a forno caldo (180) per circa 20 minuti.

    Buon risveglio!

     

  9. Ghiacciolini home made mango e melone.

    Preparazione
    Frullare con minipimer un melone e un mango, aggiungere un po d’acqua, il succo di mezzo limone e (a discrezione!) un po di zucchero di canna.
    Mettere nel freezer per circa 4h .

     

  10. Lo ammetto, non ho mai provato troppa simpatia per il seitan…
    Ma ieri sera, ero ospite da un’amica e il frigo era un po in crisi…
    Per ovviare alle solite verdure saltate accompagnate da cous cous o riso basmati, ho deciso di mettere da parte i pregiudizi e… Provare a trovare una soluzione a quelle tristi fettine di seitan!!

    Seitan in crosta di curry, farina integrale e basilico.

    Ingredienti:
    4 medaglioni di seitan
    Basilico fresco
    2 cucchiai di curry
    Mezza cipolla bianca
    Farina integrale
    Olio evo
    Sale
    Due cucchiai di vino bianco

    Preparazione:
    Tagliare il seitan a cubettoni e metterlo a marinare in una terrina con olio, basilico e un cucchiaio di curry.

    Una volta fatto insaporire, aggiungere la farina, l’altro cucchiaio di curry, il sale e mescolare.

    Far rosolare la cipolla in padella con un filo d’olio, una volta diventata croccante,aggiungere il seitan e farlo cuocere 5 minuti per lato… Una volta dorato, sfumare col vino bianco e …
    Bon appe!!!

     

  11. Amici romani e non… fossi in voi, questa non me la perderei!

    MAZZO’S GIN&TONIC PARLOUR

    di Francesca Barreca

    L’estate è torrida, si sa. Il freschetto di questi giorni è solo un bug del meteo.
    Torneranno i millemila gradi a farvi boccheggiare e quelli di voi che non saranno pronti, valigia alla mano, a volare verso mete vacanziere, potranno volare a centocelle per una meta GIN&TONIC.

    Lungi da noi essere bartender, qua da Mazzo siamo solo cuochi e bevitori, ma proprio per questo ci siamo guadagnati la nostra personale festa a base di Gin&Tonic.

    Abbiamo pensato di invitare anche voi e di regalarvi 4 cocktails pensati per esplorare un po’ questo mondo fantastico fatto di bollicine solleticanti, ginepro e botanicals. Per l’occasione vi proporremo 4 abbinamenti in formato cicchetto, inclusi nel costo del drink.

    Prima di presentarvi i drink e gli abbinamenti vogliamo fare un ringraziamento speciale a Massimo D’Addezio (Co.So.) che ci ha dissetato e ispirato in questi giorni di ricerca che hanno preceduto questo evento.

    I 4 DRINK

    THE BEGINNER
    Gordon’s gin, bacche di ginepro, scorza di limone, tonica Schweppes
    Abbinamento: fritto vegetale con salsa aioli.

    MAZZO’S TIPPLE
    Hendrick’s gin, cetriolo, sale nero, tonica Fever Tree
    Abbinamento: Lingua di vitella con pomodorini, sale nero e cetriolini agrodolci

    ROSE BUNDLE
    Tanqueray 10, acqua di rose, pepe di Sechuan, tonica Schweppes
    Abbinamento: Mezzemaniche alla Gricia

    MEDITERRANEAN
    Gin Mare, rosmarino, alloro, timo
    Abbinamento: somen meditteraneo

    GIN TONIC + CICCHETTO 10€
    SOLO CICCHETTO 3€


    DEGUSTAZIONE COMPLETA 4+4 35€ – ACQUISTABILE ONLINE

    FB: https://www.facebook.com/events/262887657248918/?fref=ts

    http://thefooders.wordpress.com/2014/07/11/mazzos-gintonic-parlour/

    MAZZO

    +39 06 64962847
    Orario estivo: Lun-Sab 18.00-00.00 
    Orario invernale: Mar-Dom 18.00-00.00 e la domenica anche a pranzo 
    Chiusura estiva: dal 10 Agosto al 4 Settembre

    COME RAGGIUNGERCI

    Siamo a pochi metri dalle fermate:

    FEDERICO DELPINO
    Tram n. 5 e n. 19
    Bus notturno n12

    FILIPPO PARLATORE
    Bus n. 114, n. 313 e n. 543

     

  12. Cuoricini di mele per gli ospiti!!

     

  13. Proviamo a combattere il caldo così!!

    Crema fredda di pomodorini, ricotta e basilico.

    Ingredienti:
    1kg di pomodorini
    Basilico fresco
    150 gr di Ricotta fresca
    Peperoncino
    1 cipolla di tropea
    1 carota
    1 fetta di formaggio primosale

    Preparazione:
    Far soffriggere per qualche minuto la cipolla con le carote e un filo d’olio.

    Tagliare i pomodorini in 4 parti, aggiungerli al soffritto insieme alla ricotta, 2 cucchiai d’olio, il peperoncino.

    Salare a piacere e frullare col minipimer.

    Lasciar riposare in frigo almeno 15 min e servire con del pane tostato, primosale a cubetti, basilico, peperoncino e un filo d’olio.

    Accompagnare il tutto con un bel Vermentino di Bolgheri freschissimo!

    Bon appe!

     

  14. POTREI MORIRE.

    TONNO ALLA MESSINESE

    ingredienti:

    600 g di tonno freschissimo
    4 cucchiai di olive
    300 g di pomodori pachino
    1 cucchiaio di capperi
    1 spicchio di aglio
    finocchio selvatico
    olio extravergine
    sale
    pepe

    Tagliate i pomodorini a pezzetti e conditeli con olio, sale e pepe.

    Prendete uno spicchio di aglio e sfregatelo dentro una ciotola: tagliate il tonno a cubetti, mettetelo nella ciotola che avete aromatizzato e conditelo con sale, olio extravergine e pepe.

    Sminuzzate le olive e i capperi e, con l’aiuto di un coppapasta, montate il piatto: iniziate con il tonno, adagiate poi le olive e i capperi, il pomodoro e qualche stelo di finocchietto selvatico. Completate con un filo di olio extravergine e servite.

    E bravo Simone Rugiati

    http://www.foodloft.it/articolo/ricetta/tonno-alla-messinese/

     

  15. Oggi son stata brava.
    È troooppo buono!!

    Pane ai cereali con insalata tiepida di totani e patate (al vapore) , capperi, carote e pomodorini secchi ( a crudo!)